Servizio vigilanza antincendio settore portuale, eliportuale, aeroportuale | Richiedi informazioni

Descrizione e applicazione

Vigilanza eliportualeNell’ambito della sicurezza antincendio, che rappresenta oggi come in passato un bene irrinunciabile, e nello stesso tempo un’esigenza ed un diritto che, purtroppo, viene spesso minata da fattori incontrollabili, l’azione dell’uomo riveste infatti una decisiva importanza, che in un’alta percentuale di situazioni d’emergenza spesso è in grado di guidare a delle risoluzioni più efficienti ed efficaci di quanto siano in grado di fare attrezzature ed impianti antincendio.

Tra i principali servizi che la Molajoni eroga, vi è anche la fornitura di Squadre di Vigilanza Antincendio e di Gestione delle Emergenze 24h su 24h, strutturate ed organizzate per garantire un rapido ed efficiente intervento al verificarsi di un principio d’incendio o di una qualsiasi emergenza.

La Molajoni è grado di offrire un servizio qualificato mediante l’impiego, presso i nostri clienti, di Squadre di Vigilanza Antincendio e di Gestione delle Emergenze tutte opportunamente costituite da personale altamente qualificato impiegato nei compiti di prevenzione, vigilanza, sorveglianza antincendio e primo intervento, ed abilitate ad operare in ausilio allo svolgimento di manifestazioni temporanee o permanenti, presso aziende classificate ad alto rischio di incendio, come specificato dal D.M. del 10.03.1998, numero 64 allegato 10, ad esempio:

  • Concerti;
  • Spettacoli di varia natura;
  • Grandi complessi di uffici ed industriali;
  • Aree museali;
  • Aree congressuali;
  • Aree espositive e fieristiche;
  • Tutti gli eventi che prevedono un’elevata affluenza di pubblico;

 

E all’interno di aree esclusive, come: 

  • Eliporti (elisuperfici ospedaliere);
  • Aeroporti;
  • Aree portuali, turistiche e commerciali.

 

In particolare la fornitura del nostro servizio di presidio fisico per la vigilanza antincendio viene fornito a tutti coloro che necessitano di ottenere e garantire i massimi livelli di operatività in termini di fire safety e security, di elisuperfici e/o aeroporti minori, in base alle disposizioni legislative legate agli aspetti antincendio, come previsto dal Decreto Ministeriale dell’Interno n. 238 del 2007 – Regolamento recante norme per la sicurezza antincendio negli eliporti ed elisuperfici.

Le Squadre di Vigilanza Antincendio e di Gestione delle Emergenze sono delle figure estremamente importanti sia per il settore della prevenzione che in considerazione della gravità degli incendi che possono verificarsi non solo nel settore dei trasporti aerei, ma anche in quello dei trasporti marini.

Infatti le mansioni che competono agli addetti alla Vigilanza Antincendio nelle aree portuali, prevedono nel complesso la sorveglianza e la prevenzione incendio sui pontili e sulle banchine dove operano navi cisterna, a bordo di navi che trasportano merci pericolose e/o su navi ai lavori. È prevista inoltre la sorveglianza e la prevenzione incendio anche fuori dall’ambito portuale.

Tra le molteplici mansioni appare ovvia come principale l’azione di primo intervento di estinzione incendio, alla quale seguono compiti solo apparentemente secondari, quali per esempio: la gestione dei liquidi e/o prodotti infiammabili, l’attacco e stacco delle manichette per la movimentazione, la sorveglianza delle linee durante i trasferimenti, l’impiego delle pompe per l’estinzione di incendio e per i flussaggi, nonché lo smontaggio delle linee antincendio. È prevista inoltre la sorveglianza antinquinamento ambientale e la manutenzione dei mezzi e delle attrezzature aziendali.

La fornitura del servizio antincendio con personale, presso eliporti ed aeroporti viene fornita invece in accordo alle disposizioni contenute nell’articolo 14 del D.M. 01.02.2006, il quale recita: “L’assistenza antincendio deve essere conforme alle disposizione del Ministero dell’Interno, e pertanto: l’elisuperficie deve essere classificata in accordo alla normativa vigente, e fornita dai relativi agenti estinguenti e dotazioni; nel corso delle operazioni deve essere disponibile, secondo necessità, personale abilitato per l’assistenza antincendio e l’impiego delle relative dotazioni, potendosi autorizzare impianti automatici quale mezzo di soddisfacimento dei requisiti di protezione antincendio”.

Tutto il personale ad alta specializzazione delle Squadre di Vigilanza Antincendio e di Gestione delle Emergenze è periodicamente impegnato in corsi di aggiornamento, formazione e addestramento sulle tecniche di soccorso e intervento con l’ausilio dei più moderni dispositivi antincendio, di protezione individuale e di intervento.

Non esiste l’approssimazione e gli standard di addestramento sono elevati: tutti i nostri operatori sono in possesso dell’attestato di idoneità tecnica per attività a rischio di incendio elevato rilasciato dal C.N.VV.F., secondo quanto previsto dal D.M. del 10.03.1998.

La formazione del personale addetto al servizio antincendio viene effettuata sulla base di un programma approvato dal Ministero dell’Interno – Ufficio Ispettivo del Servizio Antincendio Aeroporti e Porti, competente per territorio, e successiva predisposizione di tutte le pratiche atte all’ottenimento dell’obbligatoria idoneità fisico – attitudinale, prima, e teorico – pratica, poi, a seguito di una prova d’esame tenuta dai rappresentanti del Ministero dell’interno, del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco e della Direzione Centrale Antincendio.

Inoltre tutti i nostri operatori sono in possesso dell’abilitazione al primo soccorso secondo il D.M. n.388 del 2003 e il d.lgs. n.81 del 2008 e a tutti gli addetti della Squadra di Vigilanza Antincendio viene verificata l’esistenza di eventuali procedure in corso di carattere penale, oltre ad una verifica sulla loro adeguatezza psichica e fisica.

Per gli addetti alla Vigilanza Antincendio che prestano il proprio servizio specificatamente presso eliporti ed aeroporti, in più è previsto il possesso dell’obbligatoria abilitazione, come stabilito dalla Legge n.930 del 23.12.1980 – Norme sui servizi antincendi negli aeroporti e sui servizi di supporto tecnico ed amministrativo-contabile del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, e dal D.M. n.121 del 1990 – Regolamento recante norme provvisorie per la sicurezza antincendio negli eliporti.

Vigilanza aeroportualePer poter ottenere negli ambienti oggetto del servizio di vigilanza antincendio un’efficace azione di prevenzione ed estinzione degli incendi, la Molajoni è in grado di offrire una “copertura reale e totale” per la gestione e la risoluzione di qualunque problematica in materia di prevenzione incendi e lotta antincendio a partire da una consulenza concordata preventivamente con il R.S.P.P., Responsabile Servizio di Prevenzione e Protezione, del committente, finalizzata alla valutazione del rischio e alla programmazione della prevenzione, con conseguente proposta di soluzioni adeguate, all’installazione e gestione di impianti tecnologici di monitoraggio e segnalazione pericolo, all’espletamento del servizio di sorveglianza antincendio mediante il nostro personale idoneamente formato e in possesso di tutte le abilitazioni previste.

Il responsabile della Squadra di Vigilanza Antincendio, provvederà conseguentemente ad informare su dette caratteristiche peculiari dell’ambiente interessato dal servizio di vigilanza tutti i componenti della squadra anche, con la presa visione del Piano di Emergenza ed Evacuazione.

Le attrezzature e gli equipaggiamenti in dotazione alla Squadra di Vigilanza Antincendio e di Gestione delle Emergenze sono:

Automezzi

 

  • Automezzi quattro ruote motrici tipo DEFENDER 90;
  • Automezzi quattro ruote motrici tipo DEFENDER 110;
  • Automezzi quattro ruote motrici tipo DEFENDER 110 pick-up;
  • Automezzi speciali per aeroporti ed elisuperfici;
  • Furgoni appoggio per lo stoccaggio delle attrezzature.

 

Attrezzatura di primo spegnimento incendi

  • Gruppi auto trainabili acqua-schiuma della capacità di 500 lt;
  • Estintori d’incendio di ogni tipo e capacità;
  • Coperte antincendio di grande dimensione;
  • Materiale pompieristico UNI di ogni tipo e dimensione;
  • Pale battifuoco, Flabelli battifuoco, Badili e Rastri per incendi;
  • Riserve mobili di acqua.

 

Attrezzature per l’apertura di vie di fuga impedite o supplementari

  • Mazze – gemma di sfondamento e palanchini per l’apertura di vie di fuga;
  • Cesoie oleodinamiche a motore a scoppio per il taglio lamiere e barre in metallo (cancelli, ringhiere, catene, ecc.);
  • Divaricatori oleodinamici a motore a scoppio per l’apertura di varchi o per il sollevamento di corpi pesanti;
  • Funi e scale di sicurezza di vario tipo e dimensione.

 

Attrezzature di illuminazione di emergenza per black-out e di comunicazione

  • Torri faro telescopiche su carrello con proiettori alogeni 4 x 1000W completi di generatore autonomo con motore 6kVA;
  • Torce elettriche ricaricabili ad alta prestazione;
  • Radio ricetrasmettitori con sistema VOX;

 

Attrezzature di protezione individuale del personale

  • Abbigliamento ignifugo in NOMEX III gr. 260 g/mq. EN 531 CE ad alta visibilità;
  • Abbigliamento in Kevlar alluminizzato 420 g/mq. EN 531 CE a veloce vestizione;
  • Caschi integrali ed elmetti per la protezione del capo EN 443;
  • Autorespiratori con bombola di varia capacità;
  • Serie maschere tutto facciale e filtri per ogni tipo di fumo;
  • Valigette Pronto Soccorso con kit garze anti ustioni di grande dimensioni.

 

Segnaletica per la creazione di corridoi di fuga

  • Segnaletica mobile luminescente e/o elettrica di implementazione a quella esistente per l’indicazione delle vie di fuga;
  • Nastri luminescenti e relativa attrezzatura per il loro fissaggio.


Agli addetti alle nostre Squadre di Vigilanza Antincendio e Gestione delle Emergenze, in definitiva, sono richieste: profonda passione, spirito di sacrificio, consapevolezza, capacità di adattamento alle situazioni più imprevedibili, alto livello di concentrazione, di pronta reazione ed adeguata idoneità tecnico-professionale; qualità comuni a tutte quelle figure che scelgono di prestare il loro operato in contesti non sempre di facile gestione, a causa dell’obiettivo altamente delicato che il loro ruolo prevede e cioè quello di garantire la sicurezza antincendio e la salvaguardia della vita di persone durante le diverse tipologie di eventi e manifestazioni.

Infatti sono proprio loro stessi a credere che ciò che più di ogni altro elemento conta nel ruolo che ricoprono è la consapevolezza di conoscere a fondo il proprio compito, troppo complesso per essere svolto da chiunque e soprattutto da coloro non provvisti delle caratteristiche sopracitate.

 

Compila il form sottostante per inviarci una richiesta:

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio