Presidi Pronto Soccorso sanitario | Richiedi informazioni

Descrizione e applicazione

Cassetta pronto soccorso aziendaleUna delle regole fondamentali in materia di pronto soccorso sanitario è quella di prestare all’infortunio aziendale un intervento efficace svolto secondo le regole e comportamenti corretti e sulla base di specifiche istruzioni.

Tale intervento ha esclusivamente lo scopo di gestire l’emergenza fino all’arrivo di soccorsi qualificati effettuati dal Servizio Sanitario o dal personale appositamente addestrato.

In tutti i luoghi di lavoro, specialmente se distaccati e lontani dall’infermeria o da Presidi Sanitari (Ospedali – Pronto Soccorso – etc.) devono essere presenti presidi sanitari del tipo chirurgico e farmaceutico per i primi interventi di soccorso.

Detti presidi sanitari sono contenuti solitamente in cassette, valigette del tipo asportabile o pacchetti e devono essere dislocate conformemente al Piano di Evacuazione ed Emergenza.

Il Decreto Ministeriale n.388 del 15 luglio 2003 – Regolamento recante disposizioni sul pronto soccorso aziendale – in attuazione dell’articolo 15, comma 3, del D.Lgs. n.626 19.09.1994, e successive modificazioni, prevede che le aziende ovvero le unità produttive, siano suddivise in tre gruppi a seconda della tipologia di attività svolta, del numero dei lavoratori occupati e dei fattori di rischio e che a tali gruppi corrisponda uno specifico presidio sanitario.

  • Aziende del gruppo A – Cassetta di pronto soccorso con contenuto conforme all’allegato 1).
  • Aziende o unità produttive con attività industriale soggette all’obbligo di dichiarazione o notifica di cui all’articolo 2, del d.lgs. n.334 del 17.08.1999:
  • Centrali termoelettriche;
  • Impianti e laboratori nucleari di cui agli articoli 7, 28 e 33 del d.lgs. n.230 del 17.03.1995;
  • Aziende estrattive ed altre attività minerarie definite dal d.lgs. n.624 del 25.11.1964;
  • Lavori in sotterraneo di cui al D.P.R. n.320 del 20.03.1956;
  • Aziende per la fabbricazione di esplosivi, polveri e munizioni.

Aziende o unità produttive con oltre 5 lavoratori, appartenenti o riconducibili ai gruppi tariffari INAIL con indice infortunistico di inabilità permanente > di 4 quali desumibili dalle statistiche nazionali INAIL relative al triennio precedente ed aggiornate al 31 dicembre di ogni anno.

  • Aziende o unità produttive con oltre 5 lavoratori a tempo indeterminato del comparto dell’agricoltura.
  • Aziende del gruppo B – Cassetta di pronto soccorso con contenuto conforme all’allegato 1).
  • Aziende o unità produttive con tre o più lavoratori che non rientrano nel gruppo A.
  • Aziende del gruppo C – Pacchetto di medicazione con contenuto conforme all’allegato 2).
  • Aziende o unità produttive con meno di tre lavoratori che non rientrano nel gruppo A.

Manutenzione

I presidi sanitari contenuti nelle cassette di pronto soccorso sono soggetti ad un esaurimento del principio attivo in essi contenuto, la scadenza è solitamente indicata nella confezione dalla casa farmaceutica e pertanto devono essere verificati e sostituiti periodicamente.


Normativa di riferimento

 

 

Compila il form sottostante per inviarci una richiesta:

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio